13 thoughts on “Studio di funzioni – Esercizio 57

  1. Salve. Come mai nello studio del segno il denominatore è compreso tra π/6 e 7/6π?

    Io ho studiato il numeratore nella forma più semplice che è tanx > rad3/3. Ho eseguito e rieseguito il calcolo varie volte, ma ottengo sempre lo stesso risultato: il denominatore > 0 quando π/6 < x < π/2 oppure 7/6π < x 0 è uguale a tanx > rad3/3, come mai escono risultati diversi?
    Ho dato in pasto a Wolframalpha la forma con cui ho studiato il denominatore e il grafico che ne è risultato non mente!

    Potreste spiegarmi meglio questo strano risultato?

    1. Nel momento in cui si riduce alla forma tgx>1/√3 si dividono entrambi i membri per cosx. Affinché essi non cambino di segno, è necessario che il cosx sia maggiore di zero. Andando a mettere a sistema questa condizione con il risultato della disequazione, esce che il denominatore è positivo tra 1/6 di pigreco e 7/6 di pigreco. Spero di esser stato utile.

  2. perchè nella derivata seconda tralascia la prima parte ? cioè la derivata del numeratore per il denominatore senza derivare?grazie

  3. come mai nello studio del segno prende i valori di x compresi tra pi greco quarti e cinque quarti pi greco e non i valori esterni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *