9 thoughts on “Studio di funzioni – Esercizio 78

  1. Scusi, il punto di flesso come viene calcolato alla fine?Cioè dopo l’intersezione della parabola e dell’esponenziale. Grazie

  2. Non mi ritrovo con lo studio della derivata seconda. Io ho raccolto x*e^x al numeratore e semplificando num e den per x ho ottenuto: f”= e^x * (x^2-2*x-2)/x^3 . Da cui f” è nulla per x1=1-sqrt(3) e per x2=1+sqrt(3). Entrambi flessi. Che ne dice? Grazie!

    1. Allora scusi, qual è la funzionalità dell’asintoto orizzontale in questo caso, dal momento che viene attreversato? C’è per caso una regola che mi permette di capire quando una funzione può attraversare o meno un asintoto? Devo dedurlo da qualcosa? Grazie in anticipo.

    2. Tu fai lo studio completo, se la f interseca l’asintoto una o più volte te ne rendi conto facendo il grafico.
      L’asintoto è tale per x che tende a +- infinito: le eventuali intersezioni sono dei punti che stanno “prima di +infinito”, oppure “dopo – infinito”, per questo ha un senso determinarlo

  3. Ho ottenuto che la derivata è positiva quando la retta x-1 sta sopra (è maggiore) alla funzione -2e^(-x). Visto che dal grafico si vede che la retta data sta sempre sopra all’esponenziale, allora questo significa che la derivata è positiva in tutto R.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *