Dilatazione termica – Esercizio 2

Un corpo avente calore specifico di 0.2 cal/(°gC), massa m1 = 5 Kg e temperatura T1 = 90 °C è immerso in una massa di acqua m2 = 2 Kg alla temperatura T2 = 0 °C. a) Determinare la temperatura di equilibrio assumendo che il calore specifico dell’ acqua sia circa 1 cal/(g°C). b) Se il corpo è una sbarra di metallo, con coefficiente di dilatazione termica lineare pari a 5×10-5 °C, che assume la lunghezza L0 = 60 cm alla temperatura iniziale T1, calcolare la variazione di lunghezza deltaL quando è stata raggiunta la temperatura di equilibrio.

Soluzione: vedi “DILATAZIONE TERMICA – ESERCIZIO 1”

One thought on “Dilatazione termica – Esercizio 2

  1. Il delta L può essere anche un numero negativo? In un esercizio simile quando mi calcolo il delta t, (t eq. t iniz) trovo che la t eq. É minore di quella iniziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.