Macchine termiche – Esercizio 1

Un motore di Carnot lavora tra una sorgente calda alla temperatura di 546 °C ed una sorgente fredda alla temperatura di 0 °C. Calcolare il rendimento del motore quando funziona come macchina termica ed il coefficiente di prestazione quando funziona come macchina frigorigena.

\[ T_{1}=546\,°C=819K \] \[ T_{2}=0\,°C=273K \] Macchina termica: \[ \eta=\frac{T_{1}-T_{2}}{T_{1}}=\frac{819-273}{819}=0.67 \] \[ \eta=0.67 \] Macchina frigorigena: \[ COP=\frac{T_{2}}{T_{1}-T_{2}}=\frac{273}{819-273}=0.5 \] \[ COP=0.5 \]

9 thoughts on “Macchine termiche – Esercizio 1

  1. a)

    Trasformi le temperature in Kelvin:
    T1=1638K
    T2=273K

    Rendimento macchina termica:
    r=(T1-T2)/T1=0,83

    Rendimento macchina termica:
    COP=T2/(T1-T2)=0,2

    b)

    Trasformo il calore dato in KiloJoule:
    Q2=4200*4,184=17,57 KJ

    Rendimento macchina termica:
    r=(Q1-Q2)/Q1 –>
    –> rQ1=Q1-Q2 –>
    –> Q1(1-r)=Q2 –>
    –> Q1=Q2/(1-r) –>
    –> Q1=17,57/(1-0,83)=103,37 KJ

    L=Q1-Q2=103,37-17,57=85,80 KJ

  2. Grazie mille!:-)
    Senti,sapresti risolvere anche questo qua che ti posto,sempre della macchina termica? Ho un’esame a settembre e non so come fare.Ho postato anche un altro esercizio che non so fare in “Moto circolare – Esercizio 1”.Se mi aiutassi a risolverli entrambi,te ne sarei eternamente grata..:’)

    Di questo esercizio non so fare il punto b)
    “a)Un motore di Carnot lavora tra una sorgente alla temperatura di 1365°C e una sorgente di 0°C.Calcolare il rendimento del motore quando funziona come macchina termica ed il coefficiente di prestazione quando funziona come macchina frigorigena.b) Nel caso della macchina termica,calcolare il calore estratto dalla sorgente più calda ed il lavoro che deve essere fornito perché la quantità di calore restituita alla sorgente più fredda sia di 4200 cal.”

  3. Ho avuto la stessa traccia di questo problema con gli stessi numeri,identico.Ma ho avuto successivamente da risolvere questo punto che non so come si fa:
    “Calcolare,in quest’ultimo caso,il lavoro che deve essere fornito per estrarre 1000 calorie dalla sorgente più fredda e la quantità di calore da restituire alla sorgente più calda.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.