3 thoughts on “Fisica 1 – Sistemi e Urti – Esercizio 3

  1. essendoci la forza d’attrito la quantita’ di moto si conserva ?
    La derivata rispetto al tempo della quantita’ di moto e’ uguale alla somma delle forze esterne. La forza d’attrito non e’ una forza esterna ?

  2. nel bilancio dell’energia del cannone: Ef-Ei==> 0-(-ecc..) dovrebbe venire positiva alla fine la formula no? infatti la distanza fatta dal cannone deve essere negativa poiche contraria all’asse x

    1. No, una distanza negativa non ha senso. L’energia cinetica del cannone è in generale 1/2 mcannone* vcannone al quadrato.
      Essendo nella formula Ef – Ei allora – 1/2 mcannone* vcannone^2.

      Ora quando alla fine vai a uguagliare hai
      – lavoro attrito= -energia iniziale cinetica del cannone
      Quindi li cambi entrambi in + (si può fare è un uguaglianza)
      Dopodichè, quando vai a sostituire la velocità del cannone che è
      – (mp/mc)*Vproiettile*cosalfa

      la devi però elevare al quadrato, quindi viene + (mp^2/mc^2)*V^2 proiettile*cos^2 alfa
      quindi alla fine tutto è positivo, di conseguenza anche la distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.