Fisica 1 – Lavoro ed Energia – Esercizio 6

Una massa di 1 kg è inizialmente ferma su un piano inclinato (altezza h = 6 m e lunghezza l = 10 m). Dopo il piano inclinato c’è un tratto orizzontale liscio di lunghezza 12 m e poi c’è una molla di costante elastica k = 10^4 N/m. Quando il blocco impatta sulla molla la comprime di un tratto Δx = 2 cm.

1) Con quale velocità il corpo arriva alla fine del piano orizzontale?
2) Il piano inclinato è liscio o scabro?
3) Se ci fosse attrito lungo il piano inclinato, quale sarebbe il lavoro compiuto dalla forza di attrito?

 

16 thoughts on “Fisica 1 – Lavoro ed Energia – Esercizio 6

  1. ma il lavoro calcolato nel punto non è il lavoro della forza di attrito nel caso in cui fosse presente sul piano orizzontale? il problema chiede il lavoro della forza di attrito nel caso in cui essa fosse presente sul piano inclinato… è un errore o mi sbaglio io?

  2. Ciao, posso chiedere come si arriva ai risultati di 58,8N e 2N nel punto “dopo il piano inclinato”? Mi sono persa…
    grazie per tutte le lezioni e gli esercizi

  3. Nella consegna del testo è scritto che il piano orizzontale è liscio, questo implica che non c’è attrito nel piano orizzontale, perciò ponendo che 1/2mv^2=1/2kx^2 si trova facilmente la velocità necessaria a comprimere la molla di 2cm..
    Poi basta solo studiare il piano inclinato, il quale ha un coefficiente di attrito anche molto alto giusto?

  4. se la molla fosse stata posta ai piedi del piano inclinato l’energia meccanica finale del piano inclinato sarebbe stata 1/2 kx^2 oppure sempre 1/2 MV^2?

    1. Se intendi ai piedi del piano onclinato ma appoggiata ancora l apiano orizontale, llora l’energia meccanica nel punto A del blocco prima dell’urto sarebbe stata sempre 1/2 MV^2

  5. Scusami, non vorrei sbagliarmi, ma nel punto dopo il piano inclinato dove dici “se ci fosse stato attrito” visto che ci troviamo dopo il piano incliato non dobbiamo considerare come lavoro non conservativo quello dato dall’attrito del piano orizzontale e quindi -(ud)mgl con l=12 m come nella traccia e (ud) coefficiente di attrito?

    1. “se ci fosse stato attrito” è riferito alla parte di piano inclinato, che è la parte su cui si hanno dei dubbi e che dobbiamo discutere.

  6. Ciao scusa, io per trovare il punto 1 ho calcolato la velocità alla fine del piano inclinato sapendo che il lavoro nel piano inclinato è fatto solo dalla forza peso, poi ho calcolato il lavoro fatto dalla forza elastica nel tratto orizzontale e mi sono ricavata la velocità finale richiesta ma la formula mi viene v=(radice di (2gh+k/m) )*delta(x)
    cosa ho sbagliato?? h è assegnato quindi non posso supporre che sia 0, no?
    Nel punto due non ho capito perché trovando un valore troppo grande di velocità in presenza di attrito dinamico allora supponiamo che non ci sia attrito. grazie.

    1. è sbagliato perchè il lavoro da considerare è quello fatto dalle forze non conservative, come l’attrirto, non dal peso quindi.
      h non può essere zero altrimenti avresti un piano non inclinato ma orizzontale.

      Nel punto 2 tu vedi che devi ottenere 2N. Ma coi calcoli senza attrito ottieni 58.8 che è più alto di due quindi è come se mancasse un termine che da 58 ti fa scendere fino a 2(quindi col meno) ed è proprio il termine negativo dell’attrito!

    2. Ma come fai a dedurre che non ci sia attrito perché hai trovato un valore troppo grande di velocità? A occhio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *