6 thoughts on “Studio di funzioni – Esercizio 83

  1. é un po’ come a radice quadrata di 4. Per definizione vale solo 2 (non -2) anche se sia 2 che -2 alla seconda fanno 4. Si sceglie solo un valore (è una convenzione), e così arctg(0) = 0 (solo zero e non pigreco, né 2 pigreco, né -pigreco eccetera eccetera…).

  2. Salve,
    non capisco il passaggio dalla derivata seconda espressa in t (-3t^2 +1), a -sqrt(1/3) <= t <= sqrt(1/3)
    Io a questo punto cercherei le soluzioni dell’equazione di secondo grado che se non sbaglio sono (±sqrt(12)/-6) e la risoluzione della disequazione la farei coincidere con l’intervallo tra questi due estremi compresi, vista la concavitá della parabola…
    come arriva a ±sqrt(1/3) ??
    grazie

    1. Ciao Giulio,

      io ci arrivo così:
      -3t^2+1=0
      -3t^2=-1 –> 3t^2=1
      t^2=1/3 –> t=±sqrt(1/3)

      Anche il tuo procedimento è giusto, infatti:
      ±sqrt(12)/-6=±sqrt(4*3)/6=
      =±2sqrt(3)/6=±sqrt(3)/3=±sqrt(1/3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *